PETROSELINUM

Thesaura Naturae Petroselinum Art
ORIGINALI

Petroselinum elisir

Elisir utile come tonico cardiaco e per sostenere la funzionalità renale.

L’elisir del ritmo

La Badessa parla del prezzemolo come una pianta robusta, calda e che spunta grazie al vento e all’umidità. Lo definisce la grande cura del cuore,  per coloro che manifestino  “male al cuore, alla milza o ai fianchi”, ma ne raccomanda l’utilizzo anche per chi soffre di calcolosi renale. Il cuore è il centro del nostro ritmo.
Fortificando il cuore, permettiamo lo sviluppo di una maggior resilienza, ovvero capacità di affrontare gli stadi di contrarietà. Possiamo così  dominare le emozioni che nutrono la mente razionale, i nostri condizionamenti, la nostra rigidità e favorire il sentire del cuore. Ci apriamo alla benevolenza, alle virtù che indicano la strada verso l’intuizione e la comprensione.

Nome

Dal nome greco della pianta (Petroselinum) dal greco  pétra, “pietra”, e sèlion, “sedano”, con il significato di “sedano che nasce fra le pietre” o secondo un’altra interpretazione, da seléne, “luna”, per la somiglianza dei semi ad una luna crescente.

Descrizione

Il prezzemolo anticamente veniva utilizzato per stimolare le funzioni cerebrali, la creatività e la fantasia dei poeti, che se ne cingevano le tempie. L’elisir di Ildegarda è preparato a partire dalle foglie e dai frutti della pianta. Per il suo peculiare meccanismo diuretico legato all’aumento del potassio intracellulare, il prezzemolo risulta essere anche un valido sostegno per l’attività del muscolo cardiaco. La medicina cinese parlerebbe di effetto sull’asse cuore-reni.

Indicazioni

  • Diuretico
  • Eupeptico
  • Riequilibrante della pressione sanguigna
  • Tonificante cardiaco
  • Indicato per le funzioni digestive e delle vie urinarie
Thesaura Naturae Ildegarda Ricette Originali Petroselinum Elisir
Formati

• 100ml

Ingredienti

Acqua, Vite (Vitis vinifera L.) succo dei frutti freschi, Miele, Estratto idroalcolico (alcool, acqua, pianta fresca 33%) di Prezzemolo sommità (Petroselinum crispum (Mill.) Fuss.), alcool.

Posologia

1 Cucchiaino da caffè, pari a 3 ml, una/due volte al giorno mezz’ora prima dei pasti* o prima di coricarsi.

*Non assumere in concomitanza con farmaci fluidificanti del sangue.

Condividi il benessere
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Dice Ildegarda

Thesaura Naturae Dice Ildegarda Binden

Il prezzemolo è di natura robusta e contiene più calore che freddo: spunta grazie al vento e all’umidità. E’ migliore e più utile da mangiare per l’uomo quando è crudo, rispetto a quando è cotto. [..] Chi ha male al cuore, alla milza o ai fianchi, faccia cuocere del prezzemolo nel vino , aggiungendo un po’ di miele e aceto a sufficienza. Lo filtri poi attraverso una benda e ne beva spesso: guarirà.

- da Physica der HIldegard von Bingen