I problemi della sessualità: come curarli con Ildegarda

I problemi della sessualità: come curarli con Ildegarda

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Le conseguenze dell’allontanamento fisico

Lo stato di emergenza sanitaria, questo urto collettivo che stiamo attraversando da quasi due anni, è responsabile non solo di un cambiamento della nostra relazione con gli altri ma anche del nostro rapporto di coppia. L’allontanamento fisico è sovente una minaccia anche per l’equilibrio psicologico: il calore di un abbraccio, di una mano, di un bacio è energia per il cuore e la mente. Ildegarda scrive che i cinque sensi sono i gradini di cui l’anima si serve per ascendere, per risvegliarsi, riconoscersi: pensiamo dunque, quanta importanza hanno tutte le emozioni che nascono attraverso i nostri sensi e la vita di relazione. Il protrarsi dello stato di emergenza sanitaria e i lockdown a singhiozzo hanno prodotto degli effetti devastanti sull’equilibrio mentale della popolazione: molti esperti parlano infatti di “altra pandemia”, riferendosi al vertiginoso aumento dei casi di depressione durante l’ultimo anno. I sintomi depressivi nella popolazione, anche nella fascia più giovane (18-36 anni), secondo una ricerca pubblicata sul Journal of Psychoactive Drugs, sono quintuplicati nel nostro Paese, quelli moderati sono quasi quadruplicati e i più gravi sono cresciuti di sette volte e mezzo. 

Lo sviluppo di emozioni negative

 Nell’ultimo anno tutto è stato sovvertito l’ordine della quotidianità, la routine e la libertà sono state limitate, come la propria indipendenza, generando un senso di fragilità ed impotenza diffuso. I vissuti di paura, rabbia, senso di colpa, dolore e perdita hanno caratterizzato la maggior parte della popolazione. Oggi le persone denunciano un grave senso di incertezza e una sorta di congelamento emotivo in attesa di tornare ad una vita precedente: il che si prospetta con tempi poco prevedibili ed assume contorni sfumati. Le emozioni plasmano i nostri pensieri e quindi i nostri comportamenti. Emozioni quali la paura, la rabbia, il disgusto, generano un sentire che blocca, rende diffidenti, allontana sempre più dagli altri ma in primo luogo, direbbe Ildegarda, allontana sempre più da se stessi. Dal cuore nascono buoni e cattivi pensieri: i pensieri buoni sono quelli che ci aprono, ci fanno nutrire fiducia, rafforzano la nostra determinazione, la costanza e la consapevolezza di se stessi. Solo i buoni pensieri ci fanno conoscere il nostro talento e ci aiutano ad amarci.

Il calo del desiderio sessuale

L’isolamento, i problemi di lavoro, le preoccupazioni economiche, la perdita di riferimenti, la consapevolezza per chi è più attento, che la società sta cambiando con tutte le difficoltà ma certamente anche le opportunità che ogni periodo di crisi  presenta, l’aumento di ansia e depressione, sono causa di calo del desiderio sessuale. La depressione è annoverata, infatti, fra i fattori di rischio psicologici per la riduzione del desiderio sessuale, nonché tra i fattori che conducono a problematiche relative all’orgasmo. In generale, la letteratura suggerisce che la pandemia ha avuto effetti sulla soddisfazione sessuale sia nel genere maschile che femminile. La diminuzione dell’Eros è espressione della perdita di energia vitale: è, in verità, segno di un allontanamento da se stessi prima che dal partner. Ildegarda ci direbbe di curare l’anima, i nostri desideri, i nostri sogni. L’anima è infatti, per la badessa di Bingen, desiderio, volontà, inclinazione, sensibilità.  Nel mito di Platone, Psyché (anima) ritrova il suo amato Eros soltanto scendendo nell’Ade, ovvero nel buio: si ritrova l’altro solo dopo aver ritrovato se stessi, riconciliando il poco che si vede con il tanto che si sente. Ildegarda ci direbbe dunque che il momento di buio che stiamo attraversando è un’occasione straordinaria per conoscersi davvero e riscoprire, magari, per la prima volta, il vero potere dell’Eros, prima in noi e poi nella coppia.  

Ildegarda e la sessualità

Thesaura Naturae Blog Benessere Coppia

Ildegarda ha dato grande importanza nei suoi scritti al desiderio sessuale descrivendo proprio in base a questo, la differenza di temperamento tra uomo e donna. Il sanguigno ha una propensione diversa al sesso rispetto la donna sanguigna e così vale per gli altri temperamenti (bilioso, melanconico, flemmatico). Ha saputo descrivere con grande delicatezza la differenza del piacere sessuale tra uomo e donna arrivando a definire l’importanza del coinvolgimento emotivo e dell’amore nel determinare l’indole e la sessualità del nascituro. Nel “Causae et Curae” così descrive il piacere sessuale: “Quando nel maschio si fa sentire l’impulso sessuale (libido), qualcosa comincia come a turbinare dentro di lui come un mulino, poiché i suoi fianchi sono come la fucina in cui il midollo invia il fuoco affinché venga trasmesso ai genitali del maschio facendolo bruciare…Ma nella donna, invece, il piacere (delectatio) è paragonabile al sole che, con dolcezza, lievemente e con continuità imbeve la terra del suo calore, affinché produca i frutti, perché se la bruciasse in continuazione nuocerebbe ai frutti più che favorirne la nascita. Così nella donna il piacere con dolcezza, lievemente ma con continuità produce calore, affinché essa possa concepire e partorire, perché se bruciasse sempre per il piacere non sarebbe adatta a concepire e generare. Perciò, quando il piacere si manifesta nella donna, è più sottile che nell’uomo…”.

A differenza di altri autori contemporanei, Ildegarda ha saputo dare valore distintivo al seme maschile come al calore dell’accoglienza dell’utero femminile, entrambi utili per la procreazione: la fecondazione può avvenire se c’è un seme in grado di fecondare e un utero che desidera essere fecondato. Dell’orgasmo femminile dice: “Quando una donna fa l’amore con un uomo, sentendo un senso di calore nel cervello che porta alla gioia dei sensi, comunica il gusto di quella delizia durante l’atto e stimola l’emissione del seme dell’uomo. E quando il seme è caduto nel suo luogo naturale, quell’impetuoso calore discende dal cervello della donna e attira il seme e lo trattiene, e presto gli organi sessuali della donna si contraggono e tutte quelle parti che sono pronte ad aprirsi durante il periodo mestruale adesso si chiudono, nello stesso modo in cui un uomo forte può tenere qualcosa stretto in un pugno”.

Maca, Damiana e Sequoia, le piante che aiutano a ritrovare il desiderio sessuale

Ildegarda ci direbbe che prima di amare occorre amarsi. L’amore di Sé, il rispetto di se stessi è la cosa più difficile da perseguire poiché occorre un continuo autoascolto, saper decidere e intraprendere strade diverse, a volte buie, proprio come nel mito di Eros e Psiche. Tutti i rimedi di Ildegarda, in realtà, aiutano in questo: gli elisir in particolare, lavorano sul disturbo ma soprattutto sulle nostre emozioni permettendoci di guardarle ed accoglierle. Data l’importanza che Ildegarda attribuisce al desiderio sessuale, Thesaura Naturae ha realizzato due prodotti Visvir (per l’uomo) e Vismulier  (per la donna), con l’intento di aiutare a ritrovare un’energia psichica e fisica necessaria per ritrovarsi e ritrovare l’altro. La Maca (Lepidium mentenii Walp), una pianta tipica della zona andina, di cui viene raccolta la radice  ad altezze tra i 3000 e i 4000 m è impiegata fin dai tempi antichi dalle popolazioni native delle Ande:  la radice di Maca possiede proprietà benefiche nel trattamento di disturbi sessuali, come disfunzioni erettili e carenza della libido.  La Damiana, invece, era ed è considerata un tradizionale afrodisiaco per la sua azione tonica e stimolante, ottimo rimedio per chi soffre di depressione lieve. Il suo utilizzo migliora la digestione, calma i nervi, regola l’attività ormonale e stimola il tratto genitourinario. Il gemmoderivato di Sequoia ha un’azione energetica, tonica, stimolante generale, e antidepressiva, utile soprattutto nell’uomo. La sua azione si esercita particolarmente a livello della prostata e come rimedio di varie sindromi funzionali neuro sessuali, sul piano fisico e mentale.Per un buon rapporto sessuale che Ildegarda vede solo nutrito dall’amore, occorre perseguire ogni giorno un corretto stile di vita e imparare ad amarsi.

Thesaura Naturae