VIOLA

Thesaura Naturae Ungenti Viola Art
ORIGINALI

Viola unguento

Unguento per cuti sensibili, secche e pruriginose.

Una carezza per accettare le ferite e ripartire

La viola è il fiore della primavera, del nuovo inizio. Insieme ai principi attivi delle altre piante contenute, l’unguento aiuta la cicatrizzazione e la “digestione” delle emozioni legate ad una ferita che può essere sottesa ad una cicatrice, ad una dermatite o a cheloidi.

Nome

Ha origine dalla definizione latina di uno degli ingredienti principali, la viola mammola,  che agisce come emolliente e idratante, soprattutto su cuti arrossate, secche e sensibili. L’estratto di Viola mammola è costituito da principi attivi che ne esplicano l’azione astringente, emolliente, lenitiva e favorente il normale ripristino del tessuto cutaneo.

Descrizione

Unguento utile per la pelle disidratata, irritata, anche del bambino piccolo, per il trattamento preventivo delle smagliature da gravidanza e per le bruciature della pelle. Efficace anche nelle irritazioni delle mucose intime e nel trattamento post-operatorio delle cicatrici.Si può utilizzare come cicatrizzante e per il trattamento di pustole. Adatto anche per le punture d’insetto.

Indicazioni

  • Emolliente
  • Lenitivo 
  • Coadiuvante nel trattamento di ferite, piaghe e lesioni cutanee in genere
  • Dermoprotettivo
  • Idratante
  • Coadiuvante nel trattamento delle smagliature dovute alla gravidanza o di cicatrici post-operatorie.
Thesaura Naturae Ildegarda Ricette Originali Unguenti Viola
Formati

50 ml.

Ingredienti

Olio d’oliva (Olea europea L.) olio, Olio d’oliva (Olea europea L.) frutti, Iperico (Hypericum perforatum L.) olio, Elicriso (Helichrysum italicum (Roth) G.Don estratto, Viola Mammola (Viola odorata L.) estratto, Cera alba, Tocoferilacetato, Lavanda (Lavanda angustifolia Mill.) olio.

Posologia

Applicare l’unguento sulla zona arrossata e massaggiare fino a completo assorbimento. Ripetere l’applicazione, se necessario, fino ad un massimo di 4 volte al giorno.

Condividi il benessere

Dice Ildegarda

Thesaura Naturae Dice Ildegarda Binden

Se una persona ha male alla testa, se un tumore benigno (cisti, fibromi) consuma le sue carni o se ha un qualsiasi tipo di ulcera sul corpo, prenda del succo di viola, un terzo di olio di oliva e del grasso di capra. Fonda il tutto e realizzi un unguento. Chi ha dolore alla testa lo stenda sulla fronte e starà meglio. Chi è affetto da forme cistose, fibromatose o da altri parassiti, lo stenda sulla zona interessata: i fastidi si attenueranno, i parassiti morranno.

- da Physica der HIldegard von Bingen

Scopri tutti gli unguenti originali

unguenti