La medicina di Ildegarda al prossimo convegno di medicina di Segnale

La medicina di Ildegarda al prossimo convegno di medicina di Segnale

La Dottoressa Sabrina Melino relatrice al prossimo convegno di medicina e alimentazione di Segnale 24/25/26 giugno 2022 a Concorezzo

Si terrà a Concorezzo, il prossimo 24-25-26 giugno, il XVIII Congresso di Medicina di Segnale. Tra i relatori la dottoressa Sabrina Melino che avrà il piacere di presentare il frutto delle sue ricerche nell’ambito della medicina Ildegardiana.

Le basi cliniche della medicina di Segnale trovano una perfetta corrispondenza con le regole auree di Ildegarda e con il suo concetto di cura.
Ildegarda considerava centrale l’alimentazione, il giusto tempo dedicato al riposo e all’autoascolto, l’utilizzo di rimedi naturali che possono contribuire a prevenire determinati disturbi.
Certamente si può parlare in entrambe sia per la medicina di Segnale che per la medicina ildegardiana, di una forma di approccio integrato alla cura.

Condividono, inoltre, l’importanza di un rapporto empatico tra paziente e medico: ogni esperienza di malattia è, di fatto, unica.
La malattia parla della vita della singola persona: è autentica nella manifestazione del disturbo e quindi nella sua cura.

Quello che è singolare, invece, nella medicina di Ildegarda rendendola particolarmente adatta all’uomo di questa nostra complessa società, è la stretta unione tra salute e salvezza.
La malattia  è certo un percorso personale ma è anche il riflesso della nostra reale capacità di percorrere quel cammino unico e autentico che solo il nostro talento, dono divino, può permetterci di compiere. 

Ecco quindi che in Ildegarda parlare di cura significa in realtà parlare di guarigione. La vera salute si raggiunge quando corpo e anima pur nella loro diversa natura, sanno dialogare, con il corpo che segue l’intuito e la volontà dell’anima.

Il corpo è la palestra dell’anima dove lo Spirito viene ad esercitarsi
Ildegarda di Bingen

Nei lavori congressuali e nella giornata di Domenica 26 giugno 2022, La dottoressa Melino interverrà con la relazione dal titolo: La Medicina di Ildegarda e la medicina Genere-specifica: un’anticipazione della moderna medicina di precisione.

La dottoressa Melino esporrà, attraverso i risultati della sua ricerca, le anticipazioni di Ildegarda rispetto alle recenti scoperte della medicina di Genere dove viene evidenziata e indagata la differenza tra uomo e donna nel contrarre la malattia e le loro diverse esigenze di cura.

La medicina di Genere come quella ildegardiana parte dall’evidenza che il rapporto uomo-ambiente o direbbe Ildegarda, macrocosmo-microcosmo, è assolutamente complesso, si sviluppa su una molteplicità di livelli che coinvolgono il temperamento innato di ognuno ma anche e soprattutto la modalità con cui l’uomo e la donna rispondono ai determinanti di malattia che possono essere sociali, educativi, psicologici, ambientali, economici, razziali fino a comprendere la storia personale intima di ognuno.

Una storia che viene raccontata attraverso le nostre emozioni e il nostro sentire, proprietà, per Ildegarda, dell’anima.
La badessa di Bingen, Santa e Dottore della Chiesa Universale, spingerebbe quindi la scienza a dialogare con la spiritualità, rendendoci consapevoli che la vera guarigione e uno stato di salute permanente può essere raggiunto solo considerando l’Esserci dell’uomo e della donna nel mondo ovvero nella loro natura tripartita di corpo, anima e spirito.

Per maggiori info e come partecipare:

Scarica programma ed elenco relatori
Scarica orario delle relazioni