EPAFLU

Thesaura Naturae Compresse Epaflu Art
ISPIRATI

Epaflu capsule

Depurativo del fegato e della pelle.

Nome

Dal latino “hepaticus” o “epaticus”, malato di fegato, e “fluere”, scorrere, fluire, con riferimento alle proprietà colagoghe del prodotto.

Descrizione

Il fegato per Ildegarda, è un organo fondamentale. Dal fegato ella dice entrano le malattie, per questo è necessario preservare la sua corretta funzionalità. Epaflu è stato formulato proprio per favorire la depurazione epatica e soprattutto un corretto flusso della bile che, riversata nell’intestino tenue, permette il corretto assorbimento dei nutrienti.

Alla Fumaria si attribuiscono proprietà epatoprotettive, antispastiche e diuretiche. Per quanto riguarda la funzionalità epatica la sua azione prevalente si esplica nella regolazione del flusso biliare.

Quando la funzionalità biliare è difettosa, l’assunzione dei principi attivi di fumaria può servire a ristabilire l’equilibrio, prevenendo la formazione dei calcoli biliari, migliorando la funzionalità epatica e alleviando disturbi come la cattiva digestione o altri fastidi gastrointestinali.

Alla notevole attività della Fumaria in ambito epatico, vengono associate altre 2 piante dalle indicazioni simili: il Tarassaco e la Bardana, entrambe ricche di inulina che favorisce lo sviluppo dei batteri utili nell’intestino (azione prebiotica).

L’Agrimonia è nota da sempre all’erboristeria antica e moderna come pianta oftalmica ed epatica, capace cioè di curare un’eccessiva lacrimazione degli occhi e di lenire e decongestionare il fegato, mentre la Curcuma ha dimostrato di aumentare la produzione e il flusso biliare e di stimolare la corteccia del surrene a produrre più steroidi endogeni.

Indicazioni

  • Insufficienza biliare
  • Disturbi digestivi
  • Azione antinfiammatoria
  • Attività spasmolitica a livello del fegato, delle vie biliari e intestinale,
  • Epatoprotezione
  • Diuretico-depurativo.
Thesaura Naturae Ildegarda Ricette Ispirati Capsule Epaflu
Formati

60 Capsule, 30,6 g.

Ingredienti

Fumaria (Fumaria Officinalis L.)sommità e.s., tarassaco (Taraxacum Officinale Weber) radice e.s. titolato al 2% in inulina, bardana (Arctium Lappa L.) radice e.s. titolato al 2% in inulina, agrimonia (Agrimonia Eupatoria L.) sommità fiorita e.s. agente di rivestimento: idrossipropilmetilcellulosa, curcuma (Curcuma Longa L.) rizoma e.s. titolato al 95 % in curcuminoidi, agente di carica: cellulosa microcristallina.

Posologia

Assumere 1-2 capsule secondo necessità, preferibilmente prima dei pasti.

Condividi il benessere

Dice Ildegarda

Thesaura Naturae Dice Ildegarda Binden

L’Agrimonia è calda. Se una persona produce o espelle muco e molto flegma dai suoi intestini malati e ha uno stomaco freddo, assuma frequentemente dell’agrimonia sciolta nel vino, prima e dopo i pasti. Ciò farà diminuire e purificherà il muco e scalderà lo stomaco.

- da Physica der HIldegard von Bingen